spaccio-droga

Tra le principali novità introdotte dal Decreto Sicurezza vi è l’introduzione del DASPO per REATI DI DROGA.

La misura, già applicata per le manifestazioni sportive, al fine di reprimere il fenomeno della violenza negli stadi, viene usato ora anche come strumento per contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti all’interno di locali pubblici e nelle vicinanze.

Il Questore può disporre il DIVIETO DI ACCESSO ai locali pubblici per un massimo di 5 anni nei confronti di persone condannate per:

  • SPACCIO DI DROGA (all’interno di locali pubblici, condanna negli ultimi tre anni)
  • RISSE O EPISODI DI VIOLENZA dentro locali pubblici.

La Questura invia l’elenco delle persone sotto misura DASPO a tutte le discoteche. Per i ragazzi sotto i 14 anni, oltre al Daspo, il Questore può disporre per due anni l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Associazione INdipendenza