vitamina-b12

Le donne vegane mettono al mondo con più probabilità figli vittime di dipendenze,  soprattutto da alcol e tabacco. Sarà vero?

Ad asserirlo una ricerca scientifica statunitense condotta su un campione di oltre cinquemila donne e pubblicata su Alcoholism: Clinical and Experimental Research. Secondo la ricerca tutto si ricollegherebbe ad un gene capace di codificare una proteina che trasporta la vitamina B12, la cui carenza è tipica nelle persone vegane. La vitamina B12 è essenziale per metabolizzare l’acido folico, uno dei nutrienti più importanti per lo sviluppo di un feto sano. I neonati delle madri carenti di vitamina B12 hanno scarsa crescita cerebrale, regressione dello sviluppo, irritabilità e deficit cognitivi.

Fosse vero, si potrebbe compensare l’assenza di consumo di carne assumendo integratori alimentari ricchi di vitima B12..

Associazione INdipendenza